sabato 25 luglio 2015

Lingue di gatto all’acquafaba (acqua di cottura dei ceci)









A cura di Paola Laura Fabbri
L’acqua faba è l’acqua di cottura dei ceci. Dobbiamo ringraziare lo chef francese Joel Roessel per la sensazionale scoperta che migliorerà la pasticceria vegana. L'acqua di cottura dei ceci diventa come l'albume d'uovo se viene montata a neve quindi si presta per numerose preparazioni come meringhe, macarons e tutto quello che nella cucina classica richiede albume montato a neve  http://www.revolutionvegetale.com/en
Ingredienti:
 180 gr. di farina, quella che preferite ma l’ideale per questo finissimo biscotto è la 00
180 gr. di zucchero a velo, quello che preferite
150 gr. di burro vegetale (burrolì, burro di cacao, margarina)
100 gr. di acquafaba va bene anche l’acqua dei ceci in scatola facendo attenzione che non contenga conservanti e sale. se la facciamo raffreddare in frigorifero per un paio d'ore monta meglio
mezzo cucchiaino di succo di limone
i semi di una stecca di vaniglia
Lavorare a crema il burro vegetale con 90 gr. di zucchero a velo. Setacciare la farina con i semi di vaniglia.
Con la planetaria o con uno sbattitore elettrico, montare l’acqua dei ceci per circa 10 minuti poi aggiungere il succo di limone, serve per neutralizzare completamente il retrogusto di ceci. continuando a montare aggiungere un cucchiaio alla volta gli altri 90 gr. zucchero. Montare a neve ferma, ci vogliono circa 20 minuti.
Aggiungere al composto di burro e zucchero la farina setacciata, un cucchiaio alla volta alternandola con un cucchiaio di acquafaba montata ossia aggiungere la farina e mescolare bene, quando la farina sarà incorporata aggiungere un paio di cucchiai di acquafaba e amalgamare bene, continuare fino a esaurimento degli ingredienti. quando avremo ottenuto un composto omogeneo, metterlo in una sac a poche.
In una teglia rivestita di carta da forno formare dei bastoncini lunghi6-7 cm e larghi due, circa, ben distanziati perché si allargano un po’. Cuocere in forno preriscaldato a 200°C per 8-10 minuti.


0 commenti:

Posta un commento