sabato 10 ottobre 2015

Halloween vegan cupcakes







Ricetta a cura di Paola Laura Fabbri
Ingredienti:
175 gr. di farina
175 gr. di fecola di patate
250 gr. di zucchero di canna
75 gr. di burro vegetale
75 gr. di olio evo dal sapore delicato
250 gr. di yogurt di soia al mirtillo
1 cucchiaio di aceto di mele
12 gr. di lievito per dolci
Un pizzico di sale
6 cucchiai o più di colorante per alimenti nero

Per la decorazione:
________________________________________

Pasta di mandorle o pasta di zucchero arancione e nera
Mescolare lo yogurt con l’aceto di mele e il colorante
Setacciare la farina con la fecola e il pizzico di sale e lievito.
Lavorare a crema il burro vegetale con l’olio e lo zucchero. Unire gli ingredienti secchi al composto di burro e zucchero, alternandoli con la miscela colorata di yogurt e aceto di mele. Versare il composto nei pirottini per cupcakes. Cuocere in forno a 170°C per 425-30 minuti o più, dipende dal forno. Controllare la cottura con uno spiedino di legno, deve uscire asciutto. Con l’apposito utensile oppure con un leva torsoli, bucare i cupcakes al centro. Una volta raffreddati riempire la cavità con la crema al formaggio, spalmarne un po anche sulla superficie. Decorare a piacere.
Decorare con pasta di zucchero o pasta di mandorle nera. Io preferisco usare la pasta di mandorle

Per la farcitura:
500 gr. circa di formaggio di yogurt colato (per ottenere 500 grammi occorre un chilo di yogurt).
250 gr. di burro vegetale
200 gr di zucchero a velo
200 gr. di panna da montare vegetale.
La sera prima mettere lo yogurt in un telo e farlo colare per tutta la notte. Il risultato sarà una crema compatta, tipo Philadelphia. Lavorare il burro con lo zucchero a velo fino ad ottenere un composto omogeneo, aggiungere il “formaggio” ottenuto con lo yogurt. Amalgamare il tutto e passare io composto ottenuto al setaccio (per rendere la crema più fine ed eliminare gli eventuali piccoli grumi rimasti). Montare la panna e con una frusta aggiungerla un po’ alla volta alla crema di formaggio. Se si desidera una crema un po’ più acida ridurre il quantitativo di panna montata.

3 commenti:

maria cristina ha detto...



Ciao. Mi piace molto il tuo blog. Ci sono ricette meravigliose. Complimenti. Vorrei chiedere un favore, a quanto riguarda l'acquafaba. Quando se cucina i ceci dopo che sono cotti, l'acqua dei ceci dev'essere calda, tiepida o temperatura ambiente perchè diventi "l'albumi" vegani? Perchè ho provato tempo fa a farli però con l'acqua in temperatura ambiente e il risultato non era soddisfacente. Puoi aiutarmi? Grazie.

Paola Laura Fabbri ha detto...

Mi scuso per il ritardo ma ho visto solo ora il messaggio. Più è fredda e meglio è, al contrario dell'albume che è preferibile montarlo a temperatura ambiente ma a noi essendo vegani l'albume non ci interessa ;-)

Paola Laura Fabbri ha detto...

Grazie e grazie per far parte degli angeli che seguono il blog

Posta un commento