mercoledì 9 settembre 2015

Biscotti ripieni al cacao e nocciola (versione vegan di pasticcino tipo Grisbi)





A cura di Paola Laura Fabbri
Ingredienti per 30 biscotti circa
200 gr. di farina, quella che preferite
50 gr. di fecola di patate
50 gr. di amido di mais
90 gr. di zucchero a velo, quello che preferite
mezza bustina di lievito per dolci vegan
30 gr. di cacao
180 gr. di burro vegetale (burrolì, burro di cacao, margarine)
Crema spalmabile al cacao e nocciola vegan per il ripieno. La Teo & bia è il massimo in assoluto ma costa più dell’oro, 200 grammi di prodotto € 9.35. Io uso quella autoprodotta perchè a parte la sopracitata le altre in commercio contengono ingredienti in utili come oli aggiunti, palma, girasole ecc… e hanno un sapore che non mi piace.

Setacciare tutti gli ingredienti secchi, aggiungere il burro vegetale e con la punta delle dita intriderli con il burro vegetale. Una volta ottenute delle briciole impastare velocemente. Avvolgere il panetto in pellicola per alimenti e far riposare in frigorifero per almeno un paio d’ore. Stendere l’impasto, in in una sfoglia spessa 3-4 mm. Con un coppa pasta rotondo tagliare dei cerchi, ne ho usato uno da cm. 5 di diametro. al centro di ogni dischetto mettere un cucchiaino di crema al cacao e nocciola, coprire con un altro dischetto leggermente più grande, ho usato 6 cm. di diametro; chiudere bene e cuocere in forno preriscaldato a 180°C per 20 minuti
Per la crema spalmabile al cacao e nocciola

Ingredienti:
360 gr. di pasta di nocciole Io la compero già pronta di Agrilanga ma è possibile farla anche in casa con un po’ di pazienza
150 gr. di cacao 
300 gr. di zucchero a velo di canna o preferibilmente succo d'agave
Setacciare il cacao e lo zucchero a velo o il succo d'agave. Aggiungere il 
mix alla pasta di nocciole. Mescolare bene. Conservare 
in un vaso di vetro a chiusura ermetica.
Se dovesse risultare troppo dura aggiungere 50 gr. di latte vegetale, meglio se al 
cioccolato, portato ad ebollizione. Sconsiglio l'aggiunta di oli vari, soprattutto quello di girasole che le conferisce un saporaccio, inoltre la parte oleosa è fornita dall'olio presente nelle nocciole. Conservare in 
frigorifero, non sarebbe necessario ma io per sicurezza conservo in frigo quasi tutto, una volta aperto.
Per la pasta di nocciole:
600 gr. di nocciole tostate.
In un mixer tritare finemente le nocciole, poi con molta pazienza passare il mix, poco 
alla volta nel macinacaffè e frullare fino ad ottenere una pasta molto oleosa.

4 commenti:

Angie Vegan ha detto...

Ciao, le tue ricette mi piacciono molto, complimenti. Mi dispiace che non usi l'olio di girasole, io uso quello deodorato, si chiama biofrit, me ne hanno parlato ad un corso di dolci vegano e devo dire mi piace molto, comunque lo preferisco al burro vegetale..

Paola Laura Fabbri ha detto...

Ciao, confesso che non conosco quello deodorato. grazie per la segnalazione, lo proverò. Grazie per aver scelto di far parte degli angeli che seguono il blog :-)

Naomi Scagliola ha detto...

Ciao Paola! Ho appena fatto questi biscotti e sono rimasta senza parole! Sono venuti friabilissimi e con niente da invidiare agli originali ;-)
Grazie infinite per questa ricetta,continua così!

Paola Laura Fabbri ha detto...

Grazie e grazie per aver scelto di far parte degli angeli che seguono il blog. buone Feste :-)

Posta un commento